L’Irpinia della Fede esulta: Suor Maria Gargani è Beata

In una provincia sempre più in crisi e sempre più abbandonata, una mano, un aiuto, un sostegno fanno sempre comodo, specie se arrivano dall’Alto. Avellino ha una nuova protettrice, un gancio in paradiso per la più santa delle raccomandazioni: Suor Maria Gargani ha oggi ricevuto la beatificazione. Irpina doc, nata il 23 dicembre del 1892 a Morra De Sanctis, Maria, come racconta il suo biografo Stefano Campanello, ebbe la vocazione sin da piccolissima, tra i monti dell’Alta Irpinia, dove crebbe tra l’amore dei suoi genitori e della sua numerosa famiglia

Dopo gli studi al Convitto di Avellino, tenta la carriera da insegnante come i genitori, ma la conoscenza di Padre Pio, avviata da una fitta corrispondenza epistolare, le cambia la vita: l’incontro avviene nell’aprile del 1918, Maria Gargani comunica al santo di Pietralcina la volontà di prendere i voti. Fondò le Apostole del Sacro Cuore, morì il 23 maggio del 1973. Questa mattina la suora, zia dell’eurodeputato Giuseppe Gargani, presso la Cattedrale di Napoli è stata proclamata beata alla presenza del cardinale Angelo Amato, in rappresentanza del Sommo Pontefice, e del cardinale Crescenzo Sepe. La beatificazione arriva nel centenario dell’incontro con Padre Pio, ed è stata concessa grazie al miracolo compiuto da Suor Maria quand’era in vita: la guarigione da un tumore maligno del piloro di una donna di Torrecuso, Michelina Formichella. Speriamo che da lassù i miracoli si moltiplichino: la sua amata terra d’origine ne avrebbe bisogno

I commenti sono chiusi.

x

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi puoi modificare le tue impostazioni nel nostro Centro Privacy. Cliccando "Accetto", invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Accetto Rifiuto Centro privacy Scelta dei Cookies