Amatucci, via Zigarelli e Provveditorato: il liceo Mancini a settembre si fa in tre

Gli studenti del liceo scientifico Mancini si trasferiscono all’Ipsia Amatucci di via Ferrante. La provincia comunica la decisione ufficiale, presa di comune accordo con la dirigenza scolastica e il comitato dei genitori, a cui è stata presentata in giornata dal consigliere di Palazzo Caracciolo con delega all’istruzione Girolamo Giaquinto.

Gli oltre 1200 studenti del liceo scientifico a settembre si divideranno in tre plessi: la sede principale, come detto, sarà la succursale dell’Ipsia Amatucci di via Ferrante a Rione Parco, la scuola diventata famosa per lo scoperchiamento del tetto ad inizio dello scorso anno scolastico: le due succursali indispensabili a contenere tutto il popolo studentesco del Mancini saranno le sedi di via Zigarelli e le aule messe a disposizione già l’anno scorso presso il Provveditorato. La soluzione comporta di conseguenza lo spostamento degli studenti dellAamatucci, che confluiscono all’interno della sede principale di viale Italia.

E così il Mancini si fa in tre, uno spezzatino più digeribile rispetto a quello dello scorso anno, con disagi contenuti per studenti e professori. La speranza è che si tratti solo di una soluzione temporanea, in attesa di notizie positive dalla valutazione finale del consulente nominato dal tribunale di Avellino sulle condizioni statiche e antisismiche dell’edificio di via De Conciliis, messo sotto sequestro dalla procura lo scorso ottobre. L’esito è atteso per i primi di settembre

I commenti sono chiusi.

x

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi puoi modificare le tue impostazioni nel nostro Centro Privacy. Cliccando "Accetto", invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Accetto Rifiuto Centro privacy Scelta dei Cookies