“Hotel Moscati”, si chiude: “Ora maggiore vigilanza, ma non siamo un ospedale militare”

“Aumenteremo la vigilanza, maggior attenzione agli accessi e presidio delle stanze vuote dell’ospedale. Ma il senso di civiltà deve coinvolgere tutti”. Il direttore sanitario del Moscati Maria Concetta Conte reagisce immediatamente dopo aver visto le immagini dei due senzatetto che riescono da oltre un mese ad eludere la sorveglianza dell’ospedale, trasformando le stanze del Moscati in giacigli di fortuna. Il direttore sanitario si è attivata subito per evitare che passi il messaggio di un ospedale adibito ad hotel a ore

Il Moscati si è attivato anche per risolvere la vicenda umana di Claudio e Fortuna. La d.ssa Conte ha segnalato il caso agli assistenti sociali del comune di Avellino, per una vicenda che va trattata attraverso il canale socio-sanitario: obiettivo è portare i due sfortunati all’interno di una casa famiglia nel loro comune di residenza, cioè Eboli, dove gli assistenti sociali sono già pronti per la loro presa in carico.

I commenti sono chiusi.

x

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi puoi modificare le tue impostazioni nel nostro Centro Privacy. Cliccando "Accetto", invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Accetto Rifiuto Centro privacy Scelta dei Cookies