“Mi curo per veder morire i miei nemici”, la visita di Mori a Serino diventa un caso

“Mi auguro di vivere a lungo perchè devo vedere morire i miei nemici”. Queste le parole pronunciate dal generale Mario Mori a margine di un convegno sulla educazione alla legalità promosso dall’Istituto comprensivo di Serino.
La dirigente scolastica – Antonella De Donno – ridimensiona l’accaduto: “Il generale – davanti alla casa comunale e quindi prima dell’inizio del convegno – ha risposto a domande dei giornalisti su una vicenda giudiziaria che lo riguarda. Nel confronto con gli alunni ha ribadito con forza di sentirsi un servitore dello Stato e della Legge”.

Il Segretario Generale della Cgil Avellino Franco Fiordellisi e il segretario generale FLC CGIL Erika Picariello intanto hanno scritto al Ministro degli Interni Matteo Salvini ed al Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti affinchè dimostrino “attenzione per quanto accaduto”.

Ed ancora. Da Mori “affermazioni che lasciano trasparire risentimento e ricerca di personale soddisfazione”  che sono “in aperto contrasto con la funzione di promotore della legalità, che è stata affidata in quel contesto educativo”.

I commenti sono chiusi.