Giochi pericolosi e sfregi alle facciate dell’ex Eliseo: le foto della gang in azione

Giochi pericolosi, tentativi di incursione: ragazzini che se la spassano mettendo a serio rischio la propria incolumità e allo stesso tempo deturpano le facciate. L’ex Eliseo di Avellino resta sempre il bersaglio preferito se non di baby gang, di gruppetti di minorenni che confondono l’evasione con la tragressione, l’arte con lo sfregio e per questo da vandali spesso si improvvisano graffitari. Le due foto che vi mostriamo nel servizio sono state scattate l’altro giorno da un passante che ha immortalato le gesta dei quattro: avranno al massimo 15 anni. Tutto alla luce del sole nella parte retrostante, quella del grande piazzale per intenderci, dell’ex Gil. Ora toccherà ai vigili urbani fare luce su quanto accaduto visionando i filmati delle telecamere piazzate su più punti intorno al perimetro della struttura vandalizzata più volte dopo la ristrutturazione. Ecco come si presenta ora in attesa che l’impegno sulla riapertura assunto anche dal commissario Priolo trovi attuazione: sarà necessario quantomeno l’ennesimo intervento per ripulire le facciate.

I commenti sono chiusi.