Avellino verso il voto, consiglieri regionali ‘uniti’ per il centrosinistra

Centrosinistra, il quadro cambia minuto dopo minuto. E l’assemblea convocata dall’associazione Controvento, a cui parteciperà anche il neo segretario regionale del Pd Leo Annunziata, semplicemente come ascoltatore interessato, si svuota di significato.

Si sono svegliati infatti dal loro torpore i quattro consiglieri regionali irpini, che domani hanno deciso di guardarsi faccia a faccia. Il capoluogo e la strategia in vista delle elezioni l’argomento del tavolo, il fronte del governatore De Luca ha deciso di assumere il controllo della linea del centrosinistra. L’idea del campo largo va bene, ma il metodo e la forma diventano sostanza in politica; i quattro ne sono consapevoli e hanno deciso di smettere di assistere allo svolgersi degli eventi e di farsi passare avanti dalla sinistra e dalle associazioni.

Chi più chi meno si sta ponendo in maniera critica rispetto all’assemblea fissata il prossimo mercoledì, Todisco e Rosetta D’Amelio hanno comunque intenzione di partecipare, probabilmente non si sottrarrà anche Alaia, sorprenderebbe invece la presenza di Maurizio Petracca, all’interno di un’operazione tirata da De Mita senior e junior.

Discutere con la sinistra e gli altri elementi del campo progressista va bene, ma più che essere semplici spettatori, i consiglieri regionali vogliono diventare attori protagonisti del percorso, ponendo al centro della strategia il partito democratico, a meno che non si consumino strappi anche tra loro. Ma questo segnerebbe il fallimento dell’intero centrosinistra. Un’eventualità che Pd, popolari e sinistra difficilmente si possono permettere

I commenti sono chiusi.