Zungoli, genitori indignati: la scuola non si tocca.

Per gli alunni della scuola De Sanctis di Zungoli la campanella questa mattina non è suonata. Genitori sul piede di guerra, una petizione ed un sit- in ad oltranza per richiedere l’immediato ripristino del tempo prolungato  alla scuola della’infanzia, soppresso in seguito alle politiche dei tagli che penalizzano sempre le piccole comunità. Una corsa contro il tempo ,il comune della bandiera arancione, dei borghi in rete, delle case ad un euro che tanto sta facendo per frenare lo spopolamento e per rilanciare la propria economia rischia di veder scomparire anche un servizio fondamentale quale la scuola dell’infanzia. In tarda mattinata i genitori hanno incontrato il dirigente scolastico Pasquale del Vecchio. E’ stato deciso che i bambini non entreranno in classe fino a quando non ci sarà un incontro con il Provveditore .L’amministrazione comunale è scesa in campo al fianco dei genitori, davanti ai cancelli dell’istituto anche il vice sindaco Pasquale Caruso.

(interviste a Paola Caruso e Pasquale Caruso)

I commenti sono chiusi.