Coronavirus, un altro “caso” in isolamento a Mirabella Eclano.

Whang detto Antonio , il cittadino cinese rientrato da Wuhan  a Bisaccia nei giorni scorsi, sta bene, monitorato quotidianamente dal medico di famiglia, sta trascorrendo i quindici giorni di isolamento con il supporto dell’intera comunità e con l’assistenza degli operatori sanitari. La quarantena però, ci ha comunicato il sindaco Marcello Arminio,  potrebbe allungarsi e non terminare il 19 febbraio come disposto . Questo perché sarebbe stato appurato che , in caso di contagio, il coronavirus potrebbe conclamarsi anche dopo 24 giorni. Intanto c’è preoccupazione  anche a Mirabella Eclano dove un altro cittadino di nazionalità cinese sarebbe tornato in seguito ad un viaggio in Cina . Anche per lui sono scattate le misure di prevenzione. Il sindaco Ruggiero  ha subito informato Carabinieri, Prefettura, Asl, anche il dirigente dell’istituto scolastico frequentato dal figlio del commercainte.

 

I commenti sono chiusi.