Asilo aperto nonostante il Covid, la proprietà chiarisce: “Non ne sapevamo nulla”

Lo scorso 14 maggio la Polizia Municipale, ricevuta una segnalazione, aveva scoperto un asilo privato in piena attività nonostante la chiusura imposta per l’emergenza Covid 19.

Oggi arriva il chiarimento dell’avvocato Enrico Matarazzo, a nome della legale rappresentante della struttura in questione. “Differentemente da quanto diffuso- scrive l’avvocato- non risulta veritiero che in occasione del controllo de quo (quello della Polizia Municipale) la legale rappresentante pro tempore dell’associazione “Girasole Kindergarten- La Base” stesse svolgendo attività all’interno della struttura scolastica, risultando la stessa degente presso l’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati”, ove risulta ricoverata dal giorno 13 maggio a tutt’oggi. Ed infatti, preme precisare che l’attività di verifica ha consentito di appurare che soggetti terzi rispetto alla stessa, ovvero rispetto al personale docente contrattualmente impiegato alle dipendenze della mia assistita, fossero per motivi in corso di accertamento, e comunque certamente non riferibili ad attività didattica, presenti all’interno della struttura. Inoltre, tenuto conto che la presenza di tali soggetti non era né nota né autorizzata, al sottoscritto difensore è già stato conferito mandato al fine di porre in essere ogni utile azione giudiziaria a tutela dell’immagine dell’Associazione Girasole Kindergarten- La Base, che risulta lesa e non responsabile di tali fatti”.

I commenti sono chiusi.