“Ali nel vento” è solo il primo di una serie di produzioni firmate Simone Pastore

Complice il lockdown ma soprattutto l’estro e il talento dell’artista oltre al coraggio di proporsi alle case discografiche

Simone Pastore, giovane cantante avellinese, dopo anni di successi da interprete quest’anno esordisce con il suo primo singolo: “Ali nel vento” prodotto da un’etichetta nazionale, la Hydra Music.

“Tutto è partito durante il lockdown quando ho ripreso in mano i testi scritti da me in passato ai quali non riuscivo mai a trovare abbastanza tempo da dedicare. Ho preso coraggio e ho inviato la demo ad alcune case discografiche. La fortuna ha voluto che proprio la Hydra Music scegliesse il mio pezzo e da lì è partita quest’avventura” racconta Simone “Questo è il primo di una serie che produrrò con quest’etichetta, con la quale ho firmato un contratto di 5 anni. Oltre alle canzoni il progetto risiede anche nella realizzazione di videoclip. Ad esempio dietro la realizzazione di “Ali nel Vento” c’è il lavoro del grande regista napoletano Enzo D’Aniello che ha avuto l’intuizione di far partecipare ed interpretare il brano in immagini da due bravissimi giovani attori: Claudia Simioli e Davide Scafa che, oltretutto, sta recitando in Mare Fuori la fiction in onda su Rai2”.

Simone Pastore, però, ci tiene a precisare che la nuova vita da cantautore va di pari passo con quello che è sempre stato il suo progetto. “Il centro del mio mondo musicale resta sempre la musica dal vivo, a questo ora affianchiamo diversi inediti. Perché ne seguiranno altri. Almeno per il momento non ho voluto lanciare un album bensì dei singoli. Le canzoni per l’autore sono come dei figli, opere non da sminuire e da mettere in evidenza una alla volta”.

I commenti sono chiusi.