Opposizione contro Festa: “Non pensa alla città ma solo a gestire il potere”

A palazzo di città conferenza stampa dell'opposizione che incalza l'amministrazione Festa. Dalla vicenda del corvo e della mancata trasparenza, a Campo Genova e al blocco delle commissioni: questioni irrisolte su cui la minoranza chiede risposte. E intanto propone Dino Preziosi come nuovo vicepresidente dell'assise

“Ditemi voi quale atto amministrativo o quale opera ha prodotto Festa, eccezion fatta per la rotonda di San Ciro, in questi due anni”: è questa la domanda, lanciata da Dino Preziosi, alla base della conferenza stampa convocata dall’opposizione a palazzo di città.

Assenti Monica Spiezia della Lega, Nando Picariello dei 5Stelle e Carmine Montanile del gruppo misto, la minoranza ha sollevato i temi scottanti di questo ultimo periodo: dal blocco delle commissioni, con l’ostruzionismo della maggioranza e del presidente del consiglio comunale Ugo Maggio che impediscono di fatto la ricomposizione degli organismi paralizzando le attività consiliari, agli scarsi risultati amministrativi. E poi il rinnovo della richiesta dei chiarimenti sulle denunce del corvo e sulla mancata trasparenza. Proprio nel giorno in cui, caso strano, l’albo pretorio del comune si sblocca pubblicando decine di atti ante 31 dicembre.

L’opposizione ha anche ufficializzato la candidatura di Dino Preziosi per coprire il posto rimasto vacante di vicepresidente dell’aula.

I commenti sono chiusi.