Isochimica: il secondo lotto della bonifica affidato a imputato nel processo

Il secondo lotto della bonifica affidato a una ditta il cui direttore tecnico è imputato nel processo sulla fabbrica dei veleni proprio per omessa bonifica. La segnalazione del consigliere d'opposizione Francesco Iandolo

La bonifica dell’Isochimica affidata a una ditta il cui direttore tecnico è imputato nel processo sulla fabbrica dei veleni per mancata bonifica.

Una situazione paradossale quella denunciata dal consigliere d’opposizione Francesco Iandolo. Il secondo lotto della messa in sicurezza, appalto dal valore di oltre due milioni di euro che prevede la rimozione dei rifiuti superficiali, è stato affidato alla ‘Sirio Ambiente srl’, ditta che è “diretta emanazione”, spiega Iandolo, “di una delle cinque società finite sotto accusa per omessa bonifica nell’ambito del maxi processo e il cui direttore tecnico risulta tra gli imputati”. E Iandolo chiede all’amministrazione Festa di rivedere le procedure di gara e di tenere sotto la massima attenzione l’appalto

 

I commenti sono chiusi.