ArTeatro manda in scena sui social “La Passione” di Luzi per il giovedì Santo

L’associazione ArTeatro di Solofra anche questa volta ha dovuto rimandare la messa in scena dello spettacolo a cui gli attori stavano lavorando da mesi. Senza perdersi d’animo, però, in occasione della Pasqua hanno rappresentato a porte chiuse “La Passione” di Mario Luzi

Erano pronti per mandare in scena lo spettacolo “Adda passà” ma anche questa volta hanno dovuto rinunciare per via della prolungata chiusura dei teatri a causa della pandemia.

Gli attori di ArTeatro, l’associazione di Solofra, non si sono comunque persi d’animo, nella speranza di una prossima riapertura nel frattempo hanno deciso di realizzare uno spettacolo a porte chiuse. In occasione della Pasqua hanno rappresentato “La Passione” di Mario Luzi, un’ altissima meditazione sull’incarnazione, la morte e la resurrezione di Gesù, rivolta a laici e credenti.

Lo stesso Luzi quando gli venne proposto di scrivere questo testo per la Via Crucis al Colosseo presieduta da papa Giovanni Paolo II in occasione della Pasqua del ‘99, ricorda così la sua ispirazione: “L’immaginazione già in moto mi prefigurò un testo poematico in cui Gesù fosse l’unico agonista. In un monologo ininterrotto Gesù nella tribolazione della Via Crucis, avrebbe confidato al Padre la sua angoscia e i suoi pensieri dibattuti tra il divino e l’umano, la sua afflizione e la sua soprannaturale certezza”.

Lo spettacolo registrato andrà in onda sui canali social di ArTeatro giovedì 1 Aprile alle 20:30 e vedrà la partecipazione di Francesca Del Vacchio, Alfonso Grassi e Michele Maffei.

I commenti sono chiusi.