Un altro under 50 muore a causa del Covid: “Addio Gerardo, eri l’amico di tutti”

Montemiletto in lacrime per la scomparsa del 48enne, stroncato dal Covid. A Pasqua era morto un imprenditore di Montoro della stessa età

“Caro Gerardo, ti voglio salutare con gli ultimi messaggi scambiati nei primi giorni di terapia intensiva, in ospedale. Nonostante lo stato di difficoltà, non hai mai perso il solito umore, che ti ha sempre distinto. Purtroppo questa brutta partita, stavolta, non sei riuscito a vincerla. Che la terra ti sia lieve, grande amico di tutti”: attraverso queste commosse parole il sindaco di Montemiletto Massimiliano Minichiello ha salutato per l’ultima volta Gerardo, ennesima vittima del Covid in Irpinia, deceduto ieri sera al Moscati. Aveva solo 48 anni. Nel giorno di Pasqua aveva perso la vita un altro uomo della stessa età, un imprenditore di Montoro.

Con gli over 80 immuni grazie al vaccino, l’età media degli ammalati e purtroppo dei morti si abbassa anche in Irpinia; anche perchè il Covid, a causa della variante inglese, continua a diffondersi velocemente. Altri 13 casi nel serinese, dove il totale degli attuali positivi è arrivato a 258, 7 casi a Solofra, 10 a Montoro: questi i numeri più alti. Ma il dato generale preoccupa: l’Irpinia da settimana continua a presentare un tasso di positività attorno al 10%, sempre troppo alto, ma ieri il dato è schizzato fino a superare il 17%, risultato dei 93 positivi riscontrati su poco più di 500 tamponi analizzati. Sempre alti i ricoveri: 82 i pazienti in cura al Moscati, 40 al Frangipane, si riempiono i posti in terapia intensiva, a causa dell’aggravamento della malattia dei degenti, 10 i posti letto occupati nell’ospedale di Avellino, 6 su 7 disponibili ad Ariano

I commenti sono chiusi.