Aura, prende corpo la rete di rilevamento della qualità dell’aria

Installate sette delle quindici centraline previste. Ad Atripalda attenzione puntata su via Roma. "I dati Arpac ci restituiscono 23 sforamenti da inizio anno nell’hinterland avellinese. Allargare la base di monitoraggio servirà a mettere in piedi progetti mirati per migliorare la qualità che respiriamo”, spiega Antonio Di Gisi di "Idea Atripalda"

Polveri sottili, prende corpo la rete autofinanziata di rilevamento della qualità dell’aria. Il progetto Aura mette insieme l’Osservatorio di Montevergine ed un gruppo di associazioni della provincia di Avellino. Da Mercogliano ad Avellino a Solofra ad Atripalda si aggiungono nuovi tasselli alla rete di monitoraggio della qualità dell’Aria. 15 le centraline che dovranno essere installate. 7 quelle già installate. Ad Atripalda attenzione puntata su via Roma.

“I dati Arpac ci restituiscono 23 sforamenti da inizio anno nell’hinterland avellinese. Allargare la base di monitoraggio servirà a mettere in piedi progetti mirati per migliorare la qualità che respiriamo”, spiega Antonio Di Gisi di “Idea Atripalda”

I commenti sono chiusi.