Avellino, finalmente si rifanno le strisce pedonali

Alla vigilia della prima campanella, per la sicurezza di famiglie e studenti, l'amministrazione ha messo mano alle strisce pedonali scomparse da mesi nelle aree nevralgiche del capoluogo

Proprio alla viglia della prima campanella, rispuntano le strisce pedonali in città. Cancellati dal tempo e dai lavori di manutenzione stradale, da un anno quasi gli attraversamenti pedonali erano spariti dalla circolazione, tra le lamentele e le proteste dei cittadini, soprattutto i più anziani e le famiglie con i piccoli. Passare da un marciapiede all’altro era diventata una traversata pericolosa, l’amministrazione Festa è riuscita finalmente a raggranellare, dalla complicata situazione finanziaria del comune in predissesto, i soldi necessari per ridisegnare le strisce bianche a terra. E così da questa mattina i dipendenti dell’Acs, vernice in mano, si sono messi al lavoro, dipingendo le strisce pedonali laddove ormai erano solo uno sbiadito ricordo. Come annunciato dal sindaco, i vigilini sono partiti dalla strade dove sono dislocati i vari edifici scolastici del capoluogo, così da rendere sicuro l’arrivo a scuola per famiglie e studenti, poi man mano il lavoro verrà esteso al resto della città

I commenti sono chiusi.