Piano trasporti scuola, qualcosa non va: pullman strapieni di studenti

Le immagini che ci ha inviato un telespettatore parlano da sole: pullman strapieno, studenti uno sull'altro, nessun distanziamento. E non è l'unica segnalazione

Altro che rientro in sicurezza, il piano trasporti definito in prefettura con l’Air nel primo giorno di scuola mostra tutti i suoi limiti, almeno a giudicare dalle immagini che ci hanno inviato i nostri telespettatori. Il padre di due ragazzi, l’architetto Antonio De Nunzio, ci ha inviato questo breve filmato, catturato direttamente dal cellulare di uno studente, che mostra l’interno del bus di linea Avellino-Fontanarosa via Passo Serra, partito dal piazzale dello stadio del capoluogo alle 13.30. Le norme anti-Covid impongono capienza massima all’80 per cento dei posti a disposizione, qua probabilmente si è arrivati al 120 per cento e oltre: non solo tutti i sedili sono occupati, ma il corridoio è strapieno di studenti che hanno dovuto fare il viaggio in piedi. Impossibile assicurare il necessario distanziamento, ragazzi uno sull’altro in un maxi assembramento generale. Quello per Fontanarosa non è stato l’unico pullman da cui sono giunte le segnalazioni di studenti e genitori, preoccupati per un piano trasporti che alla lunga, a queste condizioni, rischia di essere il miglior veicolo ma non per i ragazzi, bensì per il virus

I commenti sono chiusi.