Terza dose anti Covid al personale dell’Asl

Il personale sanitario e gli amministrativi riceveranno contestualmente anche il vaccino contro l'influenza stagionale

Già iniziata la somministrazione agli operatori sanitari in servizio presso la residenze sanitarie assistite, da mercoledì toccherà al grosso dei camici bianchi e degli amministrativi in quota all’Asl di Avellino, vale a dire rapporto di lavoro sia diretto che attraverso convenzioni. Si parte con il personale in servizio presso i presidi ospedalieri di Ariano Irpino e Sant’Angelo dei Lombardi e presso i due dipartimenti dell’azienda sanitaria locale: salute mentale e prevenzione. Dal 18 ottobre, invece, toccherà a chi lavora presso i distretti compresi gli specialisti ambulatoriali e i medici di base. A cascata poi, si passerà alle cliniche private, ai laboratori e a tutti i medici e sanitari che lavorano privatamente. Terza dose del vaccino anti-Covid alla quale sarà aggiunto il vaccino contro l’influenza stagionale. In tutti e due i casi si parla per ora di adesione volontaria.

I commenti sono chiusi.