Vaccini ai bimbi fragili, al Moscati già 160 somministrazioni

“La vaccinazione ai bambini è molto importante, Antonio Vitale primario di pediatria. I numerosi accessi di piccoli positivi nel nostro pronto soccorso pediatrico che stiamo registrando in questi giorni rappresentano un campanello di allarme che non può essere ignorato”

Covid, all’azienda ospedaliera Moscati di Avellino avviata la somministrazione di vaccini ai bambini fragili. 160 le dose già somministrate. Altre 50 quelle Già programmate. Una attività che sta portando avanti l’Unità operativa di Pediatria in collaborazione con l’Unità operativa di Medicina Preventiva. “La vaccinazione ai bambini è molto importante, Antonio Vitale primario di pediatria. I numerosi accessi di piccoli positivi nel nostro pronto soccorso pediatrico che stiamo registrando in questi giorni rappresentano un campanello di allarme che non può essere ignorato”.

E l’azienda ospedaliera Moscati di Avellino figura tra i sei ospedali studio fatto dalla Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere. Quello che emerge è che Il 34% dei pazienti positivi ricoverati non è malato Covid ma richiede assistenza sanitaria per altre patologie e al momento del tampone pre-ricovero risulta positivo al Sars-Cov-2. “Ciò significa, in termini assistenziali, spiega Renato Pizzuti direttore generale del Moscati e Coordinatore Fiaso Campania, che la gestione dei pazienti positivi al Covid non può più essere limitata ad ambienti di Medicina Interna, ma va orientata, per una parte di essi, verso reparti specialistici. Proprio partendo da questa valutazione, l’Azienda Moscati si è già organizzata, affidando un numero significativo di degenti alla gestione delle singole specialità

I commenti sono chiusi.