Capriglia Irpina, rinunciano all’indennità di carica per acquistare purificatori d’aria

L'iniziativa del sindaco Nunziante Picariello, il vicesindaco Antonio Spagnuolo, l’assessore Giuliana Genovese e l’ex assessore Paola Maria Guerriero

Rinunciano a parte dell’indennità di carica per acquistare purificatori d’aria da mettere a disposizione delle scuole cittadine. Accade a Capriglia irpina.

Il sindaco Nunziante Picariello, il vicesindaco Antonio Spagnuolo, l’assessore Giuliana Genovese e l’ex assessore Paola Maria Guerriero si sono fatti carico farsi carico dell’acquisto degli impianti. La somma raccolta ammonta 2500 euro.

Sono stati acquistati e consegnati 10 purificatori. 6 sono stati messi a disposizione della scuola primaria e 4 delle classi della scuola dell’infanzia presenti sul territorio cittadino. “E’ stato un modo, ha spiegato il primo cittadino, per dimostrare la sensibilità e l’attenzione che l’amministrazione comunale ha verso la scuola e per la sua sicurezza”

I commenti sono chiusi.