Pnrr-Irpinia: fondi progettazione, li ha utilizzati appena del 4% dei comuni

Il 18 agosto scadono i termini per assumere i tecnici perle opere da candidare al Recovery plan

A tredici giorni dalla scadenza si presenta già come un disastro politico di dimensioni bibliche. Sul piano generale appena il 10%, in Irpinia scendiamo addirittura al 4%: stiamo parlando dei fondi messi a disposizione di comuni e province per assumere in via temporanea tecnici in grado di formulare progetti da candidare al Pnrr. I 161 stanziati – secondo le stime del governo – sulla carta possono generare – facendo ovviamente le proposte – investimenti in opere e servizi per almeno due miliardi di euro. Eppure gli enti locali lamentavano proprio la penuria di progettisti perché alle prese con il blocco del turn over e i tagli, ma questa poteva essere anche l’occasione utile per i giovani professionisti che in altri casi finiscono per essere schiacciati dai grandi nomi e dai grandi studi associati.

I commenti sono chiusi.